SOS Casa

560 315 Guido Varesano

Nuovo impegno a sostegno dei cittadini in difficoltà con i costi legati alla casa a causa dell’emergenza Coronavirus per Comune di Biella e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella che metteranno a disposizione fondi per 300 mila euro per l’attivazione di nuovi bandi.

Il protrarsi dell’emergenza Covid, l’avvicinarsi della scadenza dello sblocco degli sfratti e grave situazione causata dalla pandemia fa presumere, nei mesi a venire, l’aggravarsi della fragilità abitativa sul nostro territorio.

I nuovi bandi  saranno due: uno finanziato dal Comune di Biella rivolto esclusivamente agli abitanti della città e un secondo sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella che, a seguito di una coprogettazione con i consorzi socio assistenziali,  affiderà in toto la gestione allo Sportello Casa (Coop Maria Cecilia) per tutti i cittadini  territorio provinciale, capoluogo escluso.
I nuclei familiari beneficiari dovranno risultare residenti nel Biellese dal 1° gennaio 2020 e trovarsi in stato di  bisogno economico e difficoltà nel mantenimento del bene casa, in quanto, sempre a causa della pandemia, hanno dovuto cessare o ridimensionare significativamente l’attività lavorativa. Non potranno accedervi coloro che sono in carico ai Servizi sociali,  percepiscono il reddito di cittadinanza o conduttori di alloggi di edilizia sociale.

In particolare il progetto, denominato “S.O.S. casa – La ripartenza possibile”, intende sostenere:
* i nuclei che non hanno ancora ricevuto uno sfratto, che hanno pagato finché hanno potuto, che da qualche mese hanno maturato una morosità per affitti o spese condominiali e che se aiutati a ripianare il debito e parte di affitti futuri possono evitarne l’avvio;
* coloro che hanno accumulato morosità per affitti o spese condominiali durante i mesi di lockdown e più in generale nel corso del 2020, che hanno già ricevuto avviso di sfratto (non eseguito per via della proroga), che non stanno riuscendo a pagare gli affitti correnti, ma che se aiutati a ripianare il debito riusciranno a pagare gli affitti futuri e quindi ad evitare l’esecuzione dello sfratto;
* i proprietari che, a seguito del blocco degli sfratti e per effetto della crisi economica legata al Covid, non stanno ricevendo il canone e rispondendo in solido per il mancato pagamento delle spese condominiali.

Per informazioni è possibile contattare il numero 391-7694802 dal lunedì al venerdì dalle ore 12.00 alle ore 15.00 oppure consultare il sito www.sportellocasabiellese.it o mandare una mail a info@sportellocasabiellese.it

Segui il link verso il Progetto su Sportello casa biellese »

Vai al Progetto